Un blog di infotainment basato sul pensiero critico

CHE COS'È E DA DOVE NASCE MEDIATECA

L’idea fondativa di Mediateca era creare un blog-news-show sulla falsa riga di quelle column americane che spopolavano nei primi anni 2000, fatto di puro infotainment che potesse coniugare una scrittura molto rapida e diretta quasi teatrale, a uno stile giornalistico e disimpegnato, che ne rendesse immediata e accessibile la fruizione anche per chi non sapeva nulla dell’argomento che trattavo. Col tempo ho riassunto il format come “discutere di fumetto online senza generalizzare aprendomi alle opinioni altrui”; il mio obiettivo infatti è sempre stato quello di non nascondermi dietro alla parte teatrale o “tumblr” del prodotto per giustificare i bassi standard qualitativi, ma anzi di prestare particolare spirito d’innovazione e attenzione a tre aspetti fondamentali:

  • il libero confronto di idee e opinioni -in opposizione al tipico scontro che caratterizza il dibattito pubblico online, in special modo sui social– con la possibilità da parte mia di poter cambiare, incentivare o arricchire i punti di vista su una o più questioni.
  • le basi oggettive da cui partire e la volontà di abbracciare qualsiasi veduta anche la più estrema al fine di concretizzare quello che Scott McCloud, un teorico e critico di fumetto fondamentale, definisce il grande dibattito da affidare ai nuovi strumenti tecnologici alla portata di tutti.
  • la definitiva presa di coscienza che la realtà delle cose spesso non sia per nulla semplice da poter spiegare, come invece propagandato dal web o da certi siti di analisi largamente seguiti-commentati -per intenderci, non mi sto riferendo a loro, né tantomeno a loro.
su-questa-leva
Come direbbe Wikipedia, “una vignetta a caso”
CHE COSA OFFRE MEDIATECA

Mediateca è stato, sostanzialmente per i primi mesi, un blog senza particolari pretese in cui potevo esprimere liberamente e senza filtri tutte le riflessioni-idee-trovate spesso sopra le righe circa il cosmo del fumetto, inteso sia come oggetto d’arte che come ambiente, sistema internautico. Da allora non ho mai smesso di appassionarmi: ho collezionato riviste, instaurato collaborazioni e stretto numerosi rapporti, virtuali o in carne ed ossa, vissuto gioie e dolori. E per forza di cose mi sono fatto un’idea dello stato di salute di questo mondo.
Ne ho esplorato molti luoghi, reconditi e affascinanti, ho testato esperienze.. per poi rendermi conto, un attimo dopo, di non aver ancora visto nulla.

Oggi Mediateca mi consente di ricordarlo, nella speranza che le mie visioni e i miei orizzonti si espandano sempre più, previo contatto con ciascun lettore: vero protagonista del format. Per questo motivo il blog garantisce una vasta possibilità di scelta: dall’intervista al critico di fumetto emergente, pomposa e curata allo stesso tempo, all’opinione schietta e sincera sull’ultimo manga di serie B appena uscito; dal mainstream all’autoprodotto; dal molto rumore per nulla al capolavoro inaspettato; dalla disamina all’invito alla discussione.

groucho-battuta
Raro momento di autoironia del sottoscritto
Annunci