Le fiere (della critica) del fumetto

La notizia: nasce un nuovo sito di critica del fumetto, dall’unione di tre storiche realtà della blogosfera –Vignettae, BeComixDuluth– e delle rispettive menti creative: Angelo Ascani, Juan Scassa e Matteo Contin. Si chiama “Le Fauci”. La formula ‘editoriale’ è quasi inedita: articolisti e collaboratori si propongono di realizzare pezzi critici d’approfondimento slegati dalle narrazioni promozionali, come scrive lo stesso Scassa su FB. In questi giorni ho dato un’occhiata al sito non senza una buona dose di ottimismo, ed ecco alcune riflessioni. I contenuti sono pieni di energia, una vitalità “pop” quasi inattesa nella “bidimensionale” Italia -fumettistica?- degli ultimi tempi. Il taglio degli articoli è estremamente specifico, foriero di insights, link e nozioni suppletive degne di un nerd duro e puro (non li consiglierei a uno che non ha mai letto un fumetto, per intenderci) e lo storytelling si adatta perfettamente allo scopo: instaurare una narrazione mobile -e anche un po’ intellettuale- su un tema tutto sommato “di nicchia”. Il lavoro che questi tre appassionati hanno condotto online negli ultimi 4-5 anni li aveva fatti notare come “dinamici”, poco convenzionali, e talvolta eccellenti. Hanno realizzato interviste, ritradotto manga, firmato importanti articoli per Fumettologica e addirittura curato rubriche su Linus. Il bello del loro percorso è che il risultato del lavoro di gruppo avrebbe sempre potuto produrre il meglio rispetto alla somma dei singoli, e un’occasione come questa ne è la conferma. La diversità -contenutistica, critica, culturale- si sta rivelando una risorsa utile per definire una cifra editoriale caratteristica e vitale. Un’idea di “critica come approfondimento”, inteso e praticato nel solco di una pluralità di competenze che sino ad ora si sta dimostrando essenziale per sopravvivere nel vasto mare magnum di critici sbucati dal nulla*, e che della ‘critica’ in quanto prassi vuole essere anche una divertita presa in giro. E fin qui tutto bene.

Risultato immagini per le fauci sito

Il sito nasce da un’esperienza collettiva subculturale, prima ancora che da una profonda relazione di amicizia; e non è quindi certo sua intenzione rivolgersi a un pubblico inclusivo o generalista. Tuttavia, l’impressione che ho avuto degli sviluppi, seguendoli sui social e in chat, è varia e multiforme, e contempla dei difetti. Al solito non si tratta del contenuto, ma di ‘come’ questo contenuto sia stato ‘venduto’ a chi, come me, ne ha potuto fruire. Non voglio girarci intorno: se non fossi stato in qualche modo “in contatto” con uno dei tre fondatori non ne sarei mai venuto a conoscenza. Non mi sarei mai imbattuto nel sito. Scassa e Ascani, principali addetti alla comunicazione, non mi sembra abbiano fatto altro che annunciarne l’apertura su FB, autopromuovendosi i contenuti anche più volte se necessario. Immagino facessero leva sulla ricondivisione di amici e colleghi, soprattutto fumettisti. E ci sta: ma al di là di questo non c’è mai stato alcun endorsement, né del resto alcuna dichiarazione d’intenti da parte dei tre creator. Le Fauci esiste da qualche giorno, ormai, ma è come se neanche fosse mai nato. L’ho sentito nominare a Tizzoni d’Inferno, mi pare. Poi niente più.

L’autarchia è davvero la soluzione migliore nel 2020? E come mai con tutto che sono partiti come ‘nuovi’ fautori di un ‘nuovo’ sito di critica non hanno ancora pubblicato un articolo-bomba, un editoriale, anche solo due righe introduttive per illustrare sommariamente la loro visione delle cose a chi non ha seguito la genesi del progetto, e non si è imbattuto negli aggiornamenti social?

Risultato immagini per le fauci fumetti

La più tradizionale delle analisi valuterebbe la visibilità e la rilevanza degli altri supporti. Tolti i media tradizionali, tramite quali canali ci si “promuove”, oggi? I social, certamente. E tolto Facebook, cosa rimane? Instagram, inutile dirlo. E in effetti il popolarissimo social delle immagini contempla già la presenza della gang de “Le Fauci”, e con un profilo molto particolare. È online da pochi giorni proprio come il sito, e ospita contenuti totalmente differenti che non stonano con quanto già pubblicato online, ma anzi lo implementano, lo completano, lo trattano come del materiale extra. La ‘nicchia’ del sito di ‘nicchia’ che tratta un argomento di “nicchia”, per così dire. E che, paradossalmente, rischia di avere molto più seguito del sito in sé. Contenuti curati, intenti ben manifesti, rubrica d’avvio intelligente.. Se davvero al mondo del fumetto mancava un sito di tale forma, scopo e portata mediatica, questo piccolo ma efficace profilo potrebbe fugare i dubbi a qualsiasi internauta scettico o semplicemente dubbioso come il sottoscritto. Per il resto non c’è molto da dire, almeno per ora. Il database di Le Fauci è ancora sostanzialmente vuoto, eccetto una serie di vecchi focus dal blog di BeComix (compreso l’articolo di lancio spacciato per originale). Come ho già detto, tutti gli articoli hanno chiaramente un taglio elitario, per fumetti trattati -da Cerebus a Epoxy- e per tipologia di articoli. Da qui a dire che il sito si trasformerà in un salottino di amici intimi mi sembra davvero prematuro. Ci terrei a far notare, invece, che Le Fauci non nasce “dal nulla” come l’ennesimo sito di critica/approfondimento sul fumetto, ma come fusione di quattro realtà preesistenti, un tempo -queste sì- piccole ed elitarie, che si contendevano una audience molto simile, e che adesso possono contare su un discreto bacino di utenza comune, dato che il loro ex-pubblico vi si accosterà in massa. Resta solo da capire come verranno trattati i neofiti. Se riusciranno a intercettare questa realtà di nicchia, e soprattutto se i piani dei tre creator li contemplano almeno un po’. Per il momento hanno sicuramente il mio interesse.

[*] In realtà io dovrei solo stare zitto, ma vabbè.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...